I molti fattori scatenanti della Sindrome del Cuore Infranto

Hai mai sentito parlare della sindrome del cuore infranto? Forse credi che questa "patologia" si riferisca ad una delusione in fatto di relazioni romantiche. In realtà è molto più grave di quello che possa sembrare. Esiste una vera e propria sindrome medica che viene chiamata in questo modo. Cos'è questa sindrome e quali possono essere i suoi fattori scatenanti? Ecco tutto quello che devi conoscere in merito a quest'argomento. 

Sindrome del cuore infranto: cos'è?

La sindrome del cuore infranto viene conosciuta anche con il nome di Sindrome Tako-Tsubo oppure cardiomiopatia da stress. Questa sindrome consiste nel comportamento anomalo del cuore, con la modificazione transitoria dell'apice ventricolare sinistro. Una deformazione che può causare diversi dolori al petto e se non curata nel modo giusto, può avere conseguenze disastrose. Dunque, non è una sindrome da prendere alla leggera, ma bisogna considerarla come un pericolo reale al quale porre rimedio il prima possibile.

Quali sono i fattori scatenanti di questa sindrome?

A questo punto, devi comprendere cosa può causare tale sindrome. In effetti, sono davvero tanti i fattori che possono portare ad affrontare questa problematica. Questa condizione si manifesta ogni qualvolta si subiscono shock emotivi, finanziari o personali. Le condizioni appena descritte solitamente portano all'accumulo di stress nella persona che viene sfogato attraverso una maggiore attività del cuore. Lo stress accumulato finisce per causare la deformazione del cuore, provocando i forti dolori al petto. Addirittura, i sintomi della sindrome possono ricordare quelli di un infarto.

Nei dettagli dunque, possono essere causa della sindrome da cuore infranto eventi come:

  • Perdita di denaro o gravi danni economici
  • Fine di una relazione emotiva che durava da molto tempo
  • Lutto improvviso ed inaspettato
  • Stress psicologico dovuto ad un ambiente di lavoro tossico

Come tenere sotto controllo la sindrome del cuore infranto?

Come accennato in precedenza, è opportuno tenere sotto controllo questa sindrome ed i suoi sintomi. Certo, secondo statistiche, sono davvero pochi coloro che affrontano conseguenze negative gravi derivanti da questa problematica. C'è da dire comunque, che se questa situazione non viene monitorata e risolta, nel lungo periodo di tempo potrebbe indebolire i muscoli cardiaci.

Inoltre, è importante prestare attenzione a questa sindrome, specialmente nell'ultimo periodo. Secondo il cardiologo dell'ospedale Michigan Medicine, il dottor Abbas Bitar, negli ultimi tempi a causa del COVID-19 sono aumentati i casi di pazienti che hanno manifestato questo problema. In effetti, la pandemia globale ha causato stress sotto diversi punti di vista. Molti hanno perso il lavoro ed improvvisamente si sono ritrovati isolati, senza avere la possibilità di vedere i propri cari.

Questa situazione ha potuto aggravare la situazione psicologica e di conseguenza favorire la comparsa della sindrome del cuore infranto. Ecco quindi che ora più che mai se avverti sintomi o dolori al petto, dovresti monitorare il tuo cuore. Puoi farlo rivolgendoti a professionisti del settore, personale medico esperto e competente.

C'è anche un'altra cosa che può farti dormire sonni tranquilli. Difatti, hai visto come questa sindrome si basi sull'accumulo di stress. Per essere più calmo ed avere una maggiore sicurezza, puoi affidarti a Mutua Ulisse.

Mutua Ulisse ti offre dei piani sanitari che ti aiuteranno a proteggere la tua salute.

Potrai ricevere assistenza diretta e indiretta in caso di malanni come la sindrome del cuore infranto scegliendo in autonomia da chi farti curare. In più, potrai rivolgerti ad un network di centri specializzati che comprende circa 11.000 strutture sanitarie su territorio italiano.e temi di soffrire della sindrome del cuore infranto, non farti prendere alla sprovvista. Affidati a Mutua Ulisse e vedrai che tanti pensieri superflui scompariranno e potrai riacquistare la giusta serenità.