Miti e fatti sulle allergie alimentari

Quanto conta saper distinguere tra allergia alimentare e intolleranza alimentare? Oggigiorno è facile assistere, al contrario di quanto avveniva qualche decennio fa, ad un proliferare di soggetti che avvertono la sensazione, reale o puramente psicologica, di essere allergici o intolleranti ad un determinato alimento.

E' sicuramente vero che il grande stress quotidiano a cui le nostre abitudini alimentari sono sottoposte a causa di lavori e attività sempre più frenetiche e il mutamento costante dei metodi di coltivazione e produzione di alcuni cibi che consumiamo incidono sul modo in cui l'organismo assimila determinati nutrienti ritenendoli, in alcuni casi, dannosi e, quindi, dando luogo a episodi di allergie o intolleranze.

Ma è altresì vero che, in moltissimi casi, ci si lascia suggestionare da sensazioni, pareri esterni o dai risultati, spesso ingannevoli e fuorvianti, che si possono reperire su internet riuscendo solo ad aumentare il livello di disinformazione e di confusione riguardo tali argomenti così fondamentali per la salute di ognuno anziché portare un beneficio reale.

Diventa, quindi, fondamentale saper distinguere e conoscere con certezza se si è allergici o semplicemente intolleranti ad un determinato alimento - ad esempio, il glutine o il lattosio - in modo da poter affrontare tali condizioni con consapevolezza, senza timore e con gli strumenti più adeguati al mantenimento di un buono stato di salute.

A tal proposito, è importante conoscere quelli che sono i falsi miti che circolano riguardo le allergie e le intolleranze alimentari e concentrarsi solo su quelle che sono le certezze scientificamente riconosciute.

Falsi miti sulle allergie alimentari

Innanzitutto, è fondamentale chiarire che l'allergia è cosa ben diversa dall'intolleranza: la prima può provocare danni seri - se non letali - a lungo termine, mentre la seconda si manifesta con episodi di malessere che si risolvono nel giro di poco tempo. nello specifico, l'allergia ad un determinato alimento provoca nell'organismo una reazione del sistema immunitario che percepisce quell'alimento come una minaccia e, per questo, comincia a rilasciare varie sostanze in sua difesa, mentre l'intolleranza non coinvolge il sistema immunitario e può provocare malesseri simili a quelli di un'allergia ma molto più lievi come mal di stomaco, gonfiore e diarrea.

Le intolleranze più diffuse ai nostri giorni sono quelle al glutine - presente nel grano, nella segale e nell'orzo - e al lattosio, ma, appunto, sono intolleranze e non, come spesso si è portati a pensare, delle allergie, quindi, basta variare la propria dieta eliminando gli alimenti che contengono questi componenti per evitare fastidi all'apparato intestinale.

Certezze che riguardano le allergie alimentari

Il numero di persone che soffrono di una qualche allergia è in costante aumento e, al giorno d'oggi, gli alimenti che possono causarne una sono soprattutto i crostacei, le uova, le arachidi, il grano, il latte e la frutta a guscio come le mandorle e le noci. è importante riconoscere immediatamente a quale alimento si è potenzialmente allergici perché una reazione del sistema immunitario ad un determinato ingrediente può provocare difficoltà respiratorie e accelerazioni del battito cardiaco che possono essere letali.

Alle prime avvisaglie di un'ipotetica allergia ad un determinato alimento, è bene rivolgersi immediatamente al proprio medico di base che saprà indirizzare il paziente verso esami specifici da eseguire e professionisti del campo in grado di seguirli al meglio.

Quanto è importante rivolgersi a strutture qualificate per conoscere e tenere sotto controllo allergie e intolleranze alimentari?

Come già accennato, quando si parla di allergie che potrebbero mettere in serio pericolo la propria salute o di intolleranze che possono provocare più di qualche fastidio, è importante non affidarsi al fai da te, ad internet o al parere di amici e parenti.

Questo è uno di quei casi in cui diventa fondamentale rivolgersi a strutture specializzate e professionisti del settore - allergologi, nutrizionisti, gastroenterologi... - che possano eseguire i test più indicati e seguire le persone affette da tali patologie lungo un percorso sicuro.

Questo è esattamente uno degli ambiti trattati dalla società di mutuo soccorso Mutua Ulisse che riesce a garantire ai suoi soci prestazioni mediche altamente professionali all'interno di diverse strutture specializzate e competenti - più di 11.000 in tutta italia - che seguono il paziente dalla semplice compilazione di pratiche burocratiche alla ricerca delle prestazioni più adeguate per le proprie esigenze e condizioni di salute.