Come prevenire la pelle secca in inverno

La secchezza cutanea d’inverno è un fenomeno diffuso durante questa stagione ed è per questo motivo che, chi conosce questo fastidio lo previene attraverso una cura della pelle mirata.

 

Perché in inverno la pelle si secca?

L’umidità della pelle è trattenuta da uno strato noto come corneo, ovvero da una parete che trattiene acqua, germi, allergeni e sostanze chimiche ed è fatto di cellule della pelle legate tra loro da proteine e grassi; esso è simile a un muro di mattoni e protegge la parte sottostante. Quando in inverno si verifica una diminuzione dell’umidità, l’acqua fuoriesce da questa barriera attraverso l’evaporazione con maggiore facilità che in altre stagioni, causando la pelle secca.

 

Quali fattori causano la pelle secca?

Esistono alcuni fattori che possono favorire l’insorgere della secchezza della pelle e possono essere:

- L’età avanzata;

- Le condizioni di salute specifiche, come accade quando si patiscono allergie alimentari o si ha un eczema;

- Un lavaggio troppo frequente delle mani, le docce e i bagni o il nuoto;

- L’utilizzo di saponi e di prodotti per la pulizia chimici ed aggressivi.

 

Mantenere la pelle idratata anche d’inverno

La cosa migliore da fare è certamente quella di prevenire la pelle secca, evitando un’eccessiva perdita d’acqua attraverso la pelle, durante la stagione fredda.

È buon uso applicare una crema idratante su viso e corpo per inserire una sorta di barriera protettiva per la pelle, in modo da limitare la perdita d’acqua, possibilmente subito dopo essersi lavati. Sarebbe persino meglio usare un unguento, sebbene sia grasso e non tutti si trovino a loro agio nell’applicarlo; in alternativa, andrà bene una crema, purché sia densa.

Le creme che contengono olio di vitamina E aiutano, ma in realtà non agiscono come dovrebbero sulla secchezza cutanea: se una crema entra in un flacone di pompaggio, allora sarà più adatta per l’estate. Una crema perfetta è quella che mantiene la sua forma anche capovolgendo il barattolo.

Il consiglio migliore è quello di lasciar perdere la marca e di concentrarsi sugli ingredienti, perché la presenza di alcuni di essi, come l’acido ialuronico, l’urea, i ceramidi e il lattato ammonio è molto importante e utile.

L'uso del sapone chimico andrebbe limitato quanto più possibile perché è aggressivo e quelli abrasivi o profumati potrebbero addirittura spogliare lo strato esterno della pelle. Si può puntare sui detergenti che mostrano la scritta "delicato".

 

Come prevenire la pelle secca

Per prevenire la pelle secca possono essere presi alcuni accorgimenti come:

- Evitare fogli essiccatori, saponi e altri prodotti profumati;

- Usare un detergente specifico per pelli sensibili anche per lavare gli indumenti;

- Fare delle docce brevi e tiepide ed evitare i bagni lunghi e troppo caldi: l’acqua calda tende a seccare la pelle e vale lo stesso quando ci si trattiene troppo a lungo sotto la doccia;

- Applicare una crema idratante densa o un unguento, dopo il bagno o la doccia;

- Verificare gli ingredienti presenti nella crema;

- Usare oli naturali, ricchi di vitamine, olio di cocco e di semi per prevenire la perdita di acqua nella pelle;

- Avere in casa un umidificatore, per ridurre la secchezza della pelle e delle mucose; in caso di naso o occhi secchi, sono suggeriti colliri o soluzioni saline per il lavaggio. Per le labbra secche sono adatti emollienti o vaseline;

- Bere molta acqua è un modo per restare idratati, sebbene non prevenga la secchezza causata dalla perdita d’acqua, ma aiuti coloro che tendono a non idratarsi a sufficienza.

 

Alcuni metodi per mantenere la pelle sana durante tutto l’anno

Un metodo per prevenire la secchezza cutanea è quello di usare la crema solare durante tutto l’anno, poiché con il passare del tempo la pelle invecchia, poiché proteine, cellule e grassi sono trasformati con difficoltà.

Esposizione al sole o a radiazioni, fumo e altri fattori peggiorano lo stato generale della pelle.

Talvolta la secchezza della pelle è data anche da fattori legati a malattie o condizioni di salute gravi come ipotiroidismo, diabete, carenze vitaminiche, condizioni genetiche rare e carenza di grasso unita a malnutrizione.